Genfest 2012

 

Quick-Links:           Programma del viaggio          Costi e Iscrizione          Download Flyer

 

„Let’s bridge“ – il titolo della 10°edizione del Genfest che ha luogo dal 31 agosto al 2 settembre a Budapest.

Migliaia di giovani provenienti da tutto il mondo, delle più varie etnie e culture, si ritrovano mossi da una stessa idea: il mondo unito. Unità tra i popoli, tra culture diverse, tra estrazioni sociali differenti; ma anche tra le diverse generazioni, nelle famiglie, fra gruppi e movimenti, fra cristiani di varie denominazioni e tra fedeli di diverse religioni.


Nato da un'intuizione profetica di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari, il Genfest è un incontro di migliaia di giovani di tutte le latitudini, che vogliono mostrare al mondo che la fraternità universale, il mondo unito è un Ideale per cui vale la pena spendere la propria vita.

È un invito a mettersi in moto, certi che ciascuno è protagonista della propria storia e della Storia .

Noi 'Giovani per un mondo unito', siamo i giovani del Movimento dei Focolari. La nostra caratteristica è l'universalità: proveniamo dai cinque continenti e siamo di diverse etnie, nazionalità e culture. Apparteniamo a varie denominazioni cristiane e a diverse religioni, alcuni di noi non professano un credo religioso, ma sostengono i valori più alti dell'uomo.

Ci impegniamo con tutte le nostre energie a costruire il mondo unito, per rendere l'umanità sempre più una sola famiglia, nel rispetto dell'identità di ciascuno. Percorriamo tutte le vie possibili per costruire la fraternità universale, onde sanare le divisioni esistenti nelle famiglie, fra le generazioni, tra i diversi gruppi sociali .

Budapest è uno dei gioielli del Danubio, una città che nella storia si è dimostrata essere ponte perfetto tra l'Est e l'Ovest d'Europa.

La Budapest attuale venne creata nel 1873 dalle separate città di Buda, Obuda e Pest. Le prime due si posizionano nella riva occidentale del fiume, la terza su quella orientale.

Nella capitale risiede il 20% della popolazione ungherese e sono concentrate oltre il 60% delle attività economiche dell'industria e del terziario. Tutti i movimenti rivoluzionari che hanno scosso il Paese ed accanto ad alcune altre città notevoli – come Pécs, il capitale culturale europea del 2010 – aveva sempre un ruolo importante e centrale nella vita artistica e culturale della nazione. Gli abitanti sono oggi quasi due milioni.

Per la sua posizione geografica e naturale Budapest viene considerata una delle più belle capitali del mondo, e richiama costantemente numerosi turisti. La vita cittadina è vivace e intraprendente, caratterizzata dal lento scorrere del Danubio che divide in due la città, separando la storica collina di Buda dalla commerciale e caotica Pest. Le due parti sono collegate tra loro da diversi ponti, noti per essere di per sé delle importanti attrattive architettoniche, parte del patrimonio dell’umanità.